_23__Nuova_sala_Africaevangelizzazionepunto giovane_23__Albatroccolo_Servizio_Per_Infanzia

Vai sui nostri SoCiAL

imgres-5imgres-4imgres-7flickrustream

Newsletter 27 febbraio 2015

Newsletter 27-02-2015

Commedie dialettali in Sala Africa

rassegna dialettale
Siamo tutti in attesa delle commedie dialettali in Sala Africa. Un grande ritorno dopo gli anni gloriosi del Cinema Africa dove la commedia dialettale era di casa. La prima commedia “Se l’è rose al fiorirà” della Carovana di Ospedaletto ha appena vinto il premio “Fausto da Longiano” al teatro di Longiano e inaugurerà Mercoledì 5 Marzo la Rassegna di 4 commedie tutte divertentissime.Per ogni commedia ci sarà la replica al giorno successivo, il Giovedì.
Come si prenotano i biglietti?
La segreteria della Parrocchia dell’Alba è aperta tutte le mattine dalle 8.00 alle 12.00 Durante questi orari potete prenotare biglietti e posti numerati. Il costo è di 7 euro. Per chi è tesserato ANSPI 2015 presso la parrocchia Alba e Mater il costo si riduce a 5 euro.
Che dire ancora? Partecipate numerosi.

IMG_5958

A lato il logo del premio Fausto da Longiano vinto dalla Compagnia “La Carovana” che inaugura la Rassegna teatrale in Sala Africa.

Due giorni medie: 28 febbraio/1.marzo

Uscita medie 28 feb-1 mar

La Quaresima per i bambini

desertoLa Quaresima è per tutti un tempo speciale, per gli adulti ma anche per i bambini. Il tema che quest’anno abbiamo scelto per caratterizzare il nostro cammino quaresimale è quello della pulizia. La pulizia ci fa pensare alla bellezza e la Bellezza di Gesù Risorto è la meta del nostro cammino. In questo modo vogliamo prepararci ad incontrarLo. Proprio per voi bambini abbiamo pensato a questi piccoli gesti.

La preghiera per un sacerdote della Diocesi: ognuno di voi bambini custodirà ogni giorno, un sacerdote nella preghiera.Durante la Messa delle Sacre Ceneri avete ricevuto una cassettina, che contiene il foglio con il nome del sacerdote e la preghiera da recitare. Alla fine della Quaresima potrete scrivere al sacerdote per il quale avete pregato, e così conoscerlo.

L’elemosina: vi proponiamo di provare a rinunciare a un pacchetto di caramelle, o di figurine o a una merenda e a mettere nella cassettina il denaro che serviva per comprarli. Quest’anno saranno aiutate due famiglie della nostra comunità, offrendo loro alcune ore di lavoro per la pulizia delle nostre due chiese di Gesù Redentore e Mater Admirabilis. Il denaro raccolto servirà a pagare il loro lavoro.

Il digiuno del venerdì: in questo giorno particolare, che ci ricorda più da vicino la Passione di Gesù, la prima proposta che vi facciamo, cari bambini, è quella di impegnarvi a pulire e riordinare la vostra stanza. Inoltre nella cassettina che avete ricevuto, avete trovato una simpatica vignetta che vi invita al “digiuno” dalla Tv, dalla Playstation, e dai giochi “tecnologici” dove siamo da soli davanti ad uno schermo. Agli adulti proponiamo di provare un digiuno da Facebook e da quella dimensione di Internet dove è facile cadere nel gioco della “dipendenza”. La proposta in “controcorrente” che vi facciamo è quella di trascorrere la serata del venerdì in modo diverso, giocando insieme in famiglia con qualche gioco di società oppure guardando insieme un bel film.

Buon cammino di Quaresima!

Newsletter 20 febbraio 2015

Newsletter 20-02-2015

Venerdi 13 al Punto Giovane la veglia di preghiera con Alberto Marvelli

L’amicizia con Alberto Marvelli nasce nel lontano 1998 quando il Punto Giovane sbocciava in quel di Riccione quale profetica realtà educativa che oggi vediamo.
Tutto parte da un dialogo che ebbi con don Fausto Lanfranchi, il quale mi disse un giorno: “dato che avete messo in piedi tante iniziative con il Punto Giovane, perchè non fate qualcosa per sensibilizzare la figura di Alberto Marvelli?” Così siamo partiti.
La conoscenza dei santi, come ogni vera esperienza spirituale, nasce da un incontro, da una relazione viva, vissuta. Così ai giovani non abbiamo raccontato di Alberto, ma glielo abbiamo fatto incontrare. In questo modo tutti al Punto Giovane si sono innamorati di lui. E a furor di popolo, in poco tempo, è stato eletto “coopatrono del Punto Giovane” insieme a san Giuseppe dato che, avendo la precedenza ed essendo il papà di Gesù, era impossibile spodestarlo.
La conoscenza di Alberto ha spalancato vie spirituali a noi ancora sconosciute. Chi immaginava a quei tempi che l’amicizia di un santo potesse far sbocciare un entusiasmo fra i giovani così forte da realizzare ogni anno un pellegrinaggio a piedi sulla tomba di qualche testimone della fede? Dopo Alberto abbiamo conosciuto Chiara Luce, Santa Scorese, Pino Puglisi e tanti altri e ogni settembre dal 2003 camminiamo fedelmente sulla scia dei santi.
Ma ritornando indietro al 1998 vorrei dire quali sono state le iniziative che abbiamo messo in piedi per sensibilizzare la figura di Alberto. Con i ragazzi che frequentavano teatro al PG abbiamo pensato di costruire uno spettacolo teatrale: “Alberto raccontato dai giovani ai giovani” . A quei tempi insegnavo al Classico e con alcuni ragazzi abbiamo integrato lo spettacolo teatrale con scene di un film girato interamente da loro intorno al luogo dove Alberto è morto. Così oltre alla dimensione teatrale, abbiamo preso in considerazione la dimensione cinematografica.
Ma non solo. Con i ragazzi che cantavano nel coro abbiamo pensato ad un testo di preghiera, alternato da canti. Così è venuta fuori quella meravigliosa veglia di preghiera che ancora oggi ci viene richiesta. La veglia di preghiera è stata registrata solennemente negli studi di registrazione ed è stato il primo cd musicale realizzato dal Punto Giovane.
Così abbiamo fatto vivere Alberto Marvelli tra i giovani in quelle che sono le dimensioni artistiche che gli appartengono: la musica, il teatro, il cinema e… la preghiera!
Poi è arrivata la beatificazione di Loreto dove abbiamo partecipato in massa; ed è arrivata la reliquia: una delle prime 15 reliquie ufficiali consegnate dal Vescovo Mariano de Nicolò alle realtà diocesane vicine ad Alberto Marvelli. E noi la conserviamo dignitosamente nella nostra cappellina. E poi è arrivato il grande miracolo. Avevamo bisogno di una casa perché quella che avevamo non ci bastava più. C’era la possibilità remota di ricevere in dono un terreno di proprietà delle suore dorotee. Così abbiamo invocato l’intercessione di Alberto Marvelli. È il regalo è arrivato. E sono arrivati anche i soldi per costruire. Da quel giorno ogni notte prima di addormentarci dopo l’affettuosa devozione a Maria noi al Punto Giovane recitiamo così: “Alberto Marvelli prega per noi”

Allora l’invito é di partecipare alla veglia, di cui sopra, rinnovata con i canti del coro del Punto Giovane Venerdì 13 Febbraio alle 21 al Punto Giovane!

Visita ai nonni

Come ogni anno con i bambini dei gruppi di catechesi, andiamo a far visita ai nonni della nostra Comunità. E’ sempre un momento atteso dai nostri nonni la visita dei bambini e per i bambini è un’esperienza educativa molto bella. Ad ogni gruppo sono stati affidati alcuni nonni da visitare e per raggiungere le loro case in maniera più agevole, è stato scelto un punto di incontro dove vi chiediamo di portare i bambini e di venirli poi a riprendere. Qui di seguito potete trovare l’elenco dei gruppi con i loro punti di incontro.

Visita ai nonni 2015

Benedizioni 2015

Qui puoi trovare il calendario delle benedizioni pasquali della nostra comunità AlbaMater.
Continua a leggere

Seguici in settimana bianca

Al link puoi guardare le foto in diretta della Settimana Bianca
CLICCA

Il presepe dei bambini alla Mater

Presepe Mater 4Presepe Mater 2Presepe Mater 1Presepe Mater 3

I misteri gaudiosi del Rosario recitati dai bambini

Omelia della notte di Natale

Sono ormai abituato da qualche anno a questa parte a lasciarmi coinvolgere dalla rappresentazione del presepe per trovare spunti spirituali per il Natale. In particolare è la statuina che ogni anno faccio realizzare dallo scultore di Ortisei a dare il la alla tematica omiletica. Ricordo ad esempio nel 2011 la statuina dell’agnellino di fronte alla grotta o nel 2012 la stella dei Magi che mi hanno mosso a sviluppare insieme ai bambini un vero e proprio cammino di catechesi multimediale. Quest’anno invece la statuina non è arrivata. Sapevamo dei lavori in corso e avevo già preso in considerazione la possibilità, per fortuna abortita, di non poter aprire neppure il presepe; così non ho ordinato nessuna statua e il presepe è rimasto il medesimo dello scorso anno.
Continua a leggere

Santo Natale

Nel presepe pare che tutte le statuine si muovano verso il bambino e così il pensiero comune dà ormai per scontato questo movimento.In realtà non sono loro che vanno da Gesù, ma è il Bimbo divino ad andare da loro. Scriveva S.Agostino nelle Confessioni: “Non ti avrei trovato, Signore, se tu non mi avessi cercato“. Non siamo noi ad amare Dio, ma è Lui che ci ama per primi. E’ il suo amore che ha in sé una forza gravitazionale così potente da attrarci continuamente verso di Lui. Allora lasciamoci andare, non opponiamo resistenza. Lui è venuto per salvarci dal nostro peccato, dalla nostra mediocrità, dal nostro egoismo.Auguri a tutti coloro che in questo Natale si lasceranno attrarre da Gesù, l’unico Amore in grado di riempirci.

Buon Natale
Don Marco, don Valerio e don Franco

                                                                                                                                                  

Un regalo per tutta la comunità: i bambini del catechismo recitano il Rosario. Le catechiste durante un ritiro in Avvento hanno realizzato i commenti ai misteri gaudiosi. Clicca

Flash mob in Chiesa…

Newsletter di Natale

Appuntamenti Natale - Newsletter del 18 Dicembre 2014