Mese di Maggio 2017

Nel mese tradizionalmente dedicato a Maria, ci incontriamo ogni sera per la recita del Rosario presso alcune famiglie della nostra comunità AlbaMater. Partiamo dalla zona di Mater Admirabilis e arriviamo fino alla zona di Gesù Redentore. Ci auguriamo di poterci incontrare numerosi presso le famiglie che accoglieranno l’immagine di Maria in queste settimane. Per il calendario settimanale del Rosario itinerante clicca qui.

Per chi non può venire alla sera, vi proponiamo questi momenti di preghiera.
Chiesa di Mater Admirabilis
Recita del Rosario alle 17.15  (dal lunedì al sabato), di seguito la preghiera dei Vespri alle ore 17.40.

Chiesa di Gesù Redentore
Recita del Rosario all 15.00 (dal lunedì al venerdì). Al sabato il Rosario si recita alle ore 17.30.
Ogni mercoledì il Rosario sarà animato dai bambini del catechismo.

Vai sui nostri SoCiAL

imgres-5imgres-4imgres-7flickrustream

_23__Nuova_sala_Africaevangelizzazionepunto giovane_23__Albatroccolo_Servizio_Per_Infanzia

Live stream dalla Chiesa Gesù Redentore di Riccione

Live stream dalla Chiesa Gesù Redentore di Riccione

Pellegrinaggio a Fatima

PELLEGRINAGGIO A FATIMA. CLICCA PER I DETTAGLI.

Buona Pasqua!

Facciamo nostri gli auguri di Papa Francesco.
“Cari fratelli e sorelle è una grande felicità per me augurarvi una buona Pasqua e dirvi che Cristo è risorto! Vorrei che questo annuncio arrivasse in ogni casa, in ogni famiglia soprattutto dove si soffre di più come negli ospedali e nelle carceri. Vorrei che raggiungesse i cuori di tutti perché Dio vuole diffondere questa buona notizia: Gesù è risorto. Ancora una volta ha vinto l’amore e la misericordia di Dio e c’è speranza per tutti”.
don Marco, don Valerio, don Franco

La Domenica delle Palme alla Chiesa Mater Admirabilis

Ballo finale al punto giovane III G

Dialogo fra due bambini nel grembo della madre – Aneliti… – Blog di Enzo Caruso

Dialogo fra due bambini nel grembo della madre

20121217-200230.jpg

Nel ventre di una donna incinta si trovavano due bebè e fra loro avviene questo dialogo:

– Tu credi nella vita dopo il parto?
– Certo. Qualcosa deve esserci dopo il parto. Forse siamo qui per prepararci per quello saremo più tardi.
– Sciocchezze! Non c’è una vita dopo il parto. Come sarebbe quella vita?
– Non lo so, ma sicuramente… ci sarà più luce che qua. Magari cammineremo con le nostre gambe e ci ciberemo dalla bocca.
-Ma è assurdo! Camminare è impossibile. E mangiare dalla bocca? Ridicolo! Il cordone ombelicale è la via d’alimentazione …

Ti dico una cosa: la vita dopo il parto è da escludere. Il cordone ombelicale è troppo corto.
– Invece io credo che debba esserci qualcosa. E forse sarà diverso da quello cui siamo abituati ad avere qui.
– Però nessuno è tornato dall’aldilà, dopo il parto. Il parto è la fine della vita. E in fin dei conti, la vita non è altro

che un’angosciante esistenza nel buio che ci porta al nulla.
– Beh, io non so esattamente come sarà dopo il parto, ma sicuramente vedremmo la mamma e lei si prenderà cura di noi.
– Mamma? Tu credi nella mamma? E dove credi che sia lei ora?
– Dove? Tutta intorno a noi! E’ in lei e grazie a lei che viviamo. Senza di lei tutto questo mondo non esisterebbe.
– Eppure io non ci credo! Non ho mai visto la mamma, per cui, è logico che non esista.
– Ok, ma a volte, quando siamo in silenzio, si riesce a sentirla o percepire come accarezza il nostro mondo.
– Sai? … Io penso che ci sia una vita reale che ci aspetta e che ora soltanto stiamo preparandoci per essa .

Test

streaming prova

Le messe feriali sono alle ore 8,30.
La messa prefestiva alle 18,00.
Le messe festive alle 8,30 – 11,00 – 18,00.

Cliccando il Play della immagine sottostante vedrai la diretta di alcune funzioni religiose.  

Trovi sempre nella finestra le impostazioni di YouTube con la possibilità di modificare la definizione audio/video, condividere sui social la visione della messa e aprendo la pagina su YouTube puoi usufruire della chat per condividere pensieri e preghiere. Non tutte le messe sono su YouTube.

Se comunque vuoi vedere in diretta l’interno della chiesa  puoi cliccare questo link

 

Nonno, raccontami l’Europa.

 
Niente di più facile, bimbo mio. L’Europa è la terra dove tramonta il sole. È un grande, frastagliato, affascinante promontorio dove l’Asia finisce. Una terra fertile, ricca di popoli, fiumi, città, montagne e pianure, che si protende con faraglioni di tuono verso l’Oceano e il Mare di Mezzo. Ma come: nessuno te l’ha mai raccontata?
Nessuno. Fallo tu, ti prego.
Per cominciare tiriamo fuori dalla tasca queste monetine. Guarda bene. Portano tutte il nome dell’Europa, ma sono stampate in paesi diversi. Grecia, Germania, Francia, Italia, Austria, Spagna… paesi che fino a ieri si sparavano cannonate fra loro. Non è un miracolo? Oggi sono tutti uniti, hanno tolto i confini.
Mi racconti i tuoi viaggi?


Continua a leggere

ANSPI Assemblea ordinaria

La “messa” è finita

 
Fu “inventato” dal concilio di Trento. Ora rischia di sparire
La messa è finita
Così dopo cinque secoli tramonta la figura del prete
ALBERTO MELLONI
Alcuni grandi cicli storici si chiudono con eventi fragorosi. Altri cicli, invece, si chiudono quasi in sordina, pur non essendo meno importanti di quelli ai quali un monumento o una riga di sussidiario fornisce eterna gloria. In sordina si è esaurito un grande ciclo: quello del prete. Quella formidabile invenzione cinquecentesca che ha plasmato la cultura e la politica, la psicologia e la vita interiore, l’arte e la teologia dell’Occidente e delle sue antiche colonie non si è estinta (sono circa 420mila i preti nel mondo), ma da ol–


Continua a leggere

Matilde Gioli: Dite agli uomini che devono tornare a prendersi cura delle donne

Matilde Gioli: «Dite agli uomini che devono tornare a prendersi cura delle donne»

 

Lanciata dal Capitale umano di Virzì, l’attrice ventisettenne ha in uscita un film di D’Alatri e una fiction di Raiuno. Non sapeva nulla di cinema, si arrangiava lavorando nei pub e come istruttrice di nuoto. Poi, il cinema («Ma resta in discussione, ho ancora voglia di studiare il cervello») e la perdita del papà: «Stargli accanto in ospedale mi ha fatto diventare forte. Vorrei un marito come lui, che ha voluto tanti figli, era premuroso con mia madre. Invece oggi gli uomini fanno i capricci, si fanno desiderare». A lei, uno ha spezzato il cuore e dopo nulla è più stato come prima…


Continua a leggere

12 Febbraio 2017 omelia don franco la trasfigurazione

Ecco i doni di Francesco

Bauman “Ecco i doni di Francesco”
ZYGMUNT BAUMAN
Papa Francesco è il dono più prezioso (anzi, inestimabile) che la Chiesa cattolica romana ci abbia offerto, oltre che il regalo di cui la società aveva più bisogno in questi tempi tormentati dall’incertezza, privi di direzione, alla deriva, senza uno scopo e senza fiducia.
 
Più di qualsiasi altra cosa, il mondo di oggi, caratterizzato da sconvolgimenti, catastrofi e crisi, è un insieme di problemi che richiedono attenzione e devono portare all’azione.

Continua a leggere